Le origini

benedictlustLa naturopatia non è una novità, non fa parte della New Age, anche se, in parte, può avere una certa corrispondenza, non è, quindi, nata all’improvviso nè per caso, i suoi progenitori per millenni hanno proiettato pensieri, idee e ideali cristallizzatisi nella forma migliore nella nuova Terapia. 
Il termine “Naturopatia”, così com’è inteso generalmente, è nato con gli insegnamenti e le idee di Benedict Lust. Lust viene infatti considerato il fondatore della Naturopatia. 
Lust, un discepolo di padre Kneipp, si trasferì negli Stati Uniti dalla Germania nel 1892, da questi inviato per portarvi l’idroterapia.
La Naturopatia o “cura naturale” è uno stile di vita ma anche un concetto di cura che utilizza diversi metodi naturali per curare le infermità  e le malattie.
La storia della Medicina Naturale accompagna la storia evolutiva dell’uomo, fino ad intrecciarsi con la nascita e l’evoluzione della Medicina Allopatica.
La terapia più antica associata alla Naturopatia, nel senso utilizzato da Lust, era una combinazione di igienismo e idroterapia. 
Tuttavia, erano già esistiti nella storia della medicina naturale, sia in America sia in Europa, in particolare in area germanica, alcuni precursori dei principi naturopatici. 
Vi consiglio di analizzare e studiare nei dettagli la storia Americana e Tedesca della Medicina Naturale, con le sue diverse scuole basate su vari metodi di cura, perchè è molto affascinante e interessante e può dare un’idea più chiara del loro decorso storico.

Lust prese a prestito il termine ‘naturopatia’ da Scheel nel 1902 per descrivere la raccolta eclettica di dottrine sulla guarigione naturale che egli riteneva essere il futuro della Medicina Naturale. 
La Naturopatia è un termine volutamente ibrido. 
Scelto tra centocinquanta, in quanto maggiormente ampio e duraturo dal signor John H. Scheel che per primo lo utilizzò nel suo sanatorio “Badekur”. 
Nessuna singola lingua potrebbe distinguere un sistema le cui origini, ambito e scopo sono universali e vasti quanto il mondo, profondi quanto l’amore ed elevati quanto il cielo. 
Ciò nonostante c’è chi sostiene sia un termine errato o impreciso, se non altro a livello comunicativo e di significato, preferendo la terminologia tedesca di Heil Prakticker in quanto mentre la parola Naturopatia, se analizzata, rimanda al patire (patia) e alla natura, il termine tedesco rimanda alle pratiche per la salute, per la vita.

Torna agli altri articoli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.