Dialogo con Alessandro

Alessandro: durante il bagno sonoro ci sono degli strumenti che sento di più, che agiscono profondamente nel mio corpo, altri che fanno più da contorno, da colore… Per es. appena inizi a suonare la tubolare a 528hz io sento che il mio corpo si apre, è come una chiave che…

Leggi tutto

Campane Tibetane o Gong?

Scrivo questo articolo per cercare di rispondere a una domanda che mi è stata posta. In questo ultimo periodo il Gong ha preso piede ed è diventato una vera e propria moda… i bagni sonori sono diventati bagni di Gong e tutti gli altri strumenti e le campane tibetane sono…

Leggi tutto

Le frequenze delle Emozioni

Col Dott. Ventura abbiamo visto come le cellule emettono vibrazioni: armoniche quando sono in salute, disarmoniche quando sono malate o morte. Oggi, grazie alla segnalazione di un amico, voglio farvi ascoltare la Dott.ssa Daniela Lucangeli che, parlando del suo lavoro a TEDx Milano, racconta delle sue scoperte in ambito neurologico…

Leggi tutto

Il suono nello sciamanesimo

Nello Sciamanesimo il suono è una componente fondamentale, tutti, se pensiamo a uno sciamano, lo immaginiamo con un tamburo in mano che canta e danza per propiziare gli spiriti, celebrare una cerimonia o eseguire una guarigione. Ma perché è così importante il suono? Il suono, lo abbiamo già visto in…

Leggi tutto

Peppe Vessicchio e le Frequenze

Domenica guardando “Che tempo che fa” ho visto l’intervista a Peppe Vessicchio che sta portando avanti un lavoro molto interessante (e parallelo al mio) sugli effetti del suono, delle frequenze e della musica sulla vita. Purtroppo non sono riuscito a trovare l’intervista, ma ho trovato altre sue interviste fatte al…

Leggi tutto

Il Recupero dell’Anima

Nelle moderne visioni psicologiche si afferma che situazioni traumatiche, lutti o incidenti portano a una frammentazione dell’essere, tale conoscenza era già ben radicata nelle tradizioni shamaniche, nelle quali tale processo veniva definito perdita dell’Anima, o di frammenti di essa. Questi frammenti sono parti della nostra Anima che si distaccano per…

Leggi tutto

Il Canto delle Cellule – Dott. Ventura

Che la vibrazione sia all’origine di ogni cosa è la conoscenza più antica del mondo, ce lo raccontano tutte le filosofie e religioni che si occupano della nostra origine, pensiamo all’Om o “all’origine era il verbo”.  Sin dall’antichità i guaritori o shamani usavano il suono per indurre la guarigione e da molto tempo si profetizza la venuta di una nuova medicina del futuro basata sul suono.

Questo è un tempo in cui la scienza, finalmente, non si oppone alla spiritualità, ma anzi la integra, impara a conoscerne gli antichi teoremi e a dimostrarli.

Recentemente il Dott. Carlo Ventura, biologo cellulare – ricercatore dell’Università di Bologna, ha scoperto che le energie fisiche (campi magnetici pulsati a frequenza estremamente bassa), radiofrequenze (radioelectric conveyed fields) e le energie vibrazionali (nanomeccaniche) sono capaci di orchestrare l’orientamento e il differenziamento terminale delle cellule staminali, aumentando la pluripotenzialità cellulare, senza l’intervento di agenti chimici o  il trasferimento genico mediante vettori virali. Ha poi illustrato il suono emesso dalle cellule, suono che cambia a seconda del ciclo biologico seguito dalla cellula e che serve come mezzo di comunicazione tra cellule. Ha scoperto che una cellula sana ha una determinata vibrazione (e quindi suono, seppur impercettibile all’orecchio umano) armonica, mentre quando la cellula si ammala o muore la sua vibrazione diventa disarmonica.

Queste scoperte scientifiche possono aiutarci a comprendere il significato del lavoro svolto con le campane tibetane e il suono armonico. Attraverso queste vibrazioni armoniche, abbiamo la possibilità di ordinare le nostre cellule, proprio come Albert Rabenstein afferma dalle sue scoperte. Le cellule entrano in risonanza con l’armonia prodotta dagli strumenti e recuperano il loro stato originario. Se tutto ciò avviene a livello fisico (e meccanico) è ancor più vero che avviene prima sui piani della coscienza (i piani sottili delle filosofie e medicine orientali), ed è per questo che il suono ci guida a un ascolto più attento di chi siamo e delle emozioni o pensieri che proviamo. 

Che l’informazione viaggi su un onda portante è sempre più evidente, così come è evidente che l’equilibrio naturale si manifesta nell’alternanza di flussi vibratori armonici e disarmonici derivanti dall’interazione di informazioni diverse, vibrazioni diverse, interne ed esterne, in comunione con la terra e col cielo e i suoi astri e pianeti.

Torna agli altri articoli

Parola e Suono, vie di guarigione

“Il ministero della parola e dei suoni in magia è profondo. Le vibrazioni che mettono in movimento l’etere nel mondo della materia sottilissima sono ritmiche  per loro natura. La matematica sublime contiene le chiavi delle serie e dei rapporti tra le vibrazioni generate dalla volontà e la ripercussione dell’atto volitivo…

Leggi tutto