Un aiuto per smettere di fumare? Inizia col respirare!

Quando si vuole smettere di fumare è sempre un grande travaglio interiore, ho si ha una grande volontà (magari derivante da una forte spinta emotiva), oppure diventa un vero sacrificio, spesso difficile da superare indenni. Ci sono vari fattori a entrare in gioco… certo il primo è la dipendenza chimica, la quale oppone buona parte della resistenza, ma poi vi è una dipendenza ancor più difficile da superare: la dipendenza emotiva. Vi sarà sicuramente capitato di osservare come cambi il vostro carattere quando smettete di fumare: aumenta l’irascibilità, il malumore, il nervosismo… e allora si torna a fumare per calmare gli istinti. Come mai avviene questo? Il fumo, come altre forme di dipendenza, ha un unica funzione: anestetizzare, assopire, mantenere calma una parte di noi che non accettiamo, che non vogliamo vedere. Chi ha la capacità di vedere l’aura, ovvero il campo energetico del corpo umano, sostiene che il fumo produca una sorta di sostanza melmosa attorno al nostro corpo, impedendo alle energie di fluire liberamente. Non importa se ci crediate oppure no, perché potete osservare la stessa cosa anche empiricamente. Con un atteggiamento da osservatore distaccato, osservate la vostra vita, ascoltate cosa avviene dentro di voi quando fumate e quando non lo fate. Probabilmente vi renderete conto che fumare è un esigenza, spesso, più forte di ogni vostra resistenza, perché in un qualche modo, come dicevo, anestetizzate una parte di voi, ma dall’altra nutrite anche una parte distorta della vostra coscienza, che quasi potrebbe apparire come una belva feroce, se non nutrita. Provate voi a stare senza mangiare e vedrete le vostre reazioni! Quindi la prima cosa da fare è ascoltarsi e osservare cosa si muove dietro le maschere di automatismi. Cosa non voglio vedere? Di cosa ho paura? …sono le prime domande. Dopo la consapevolezza viene l’accettazione incondizionata di ciò che siamo, senza paura, che porta poi al lasciare andare, al liberare il potenziale fino a quel momento bloccato. Ci sono alcuni strumenti che ci possono aiutare attraverso queste fasi evolutive: sicuramente il suono e la respirazione ne sono la base. Il suono armonico, ormai lo ripeto molto spesso, ha la capacità di rieducarci all’ascolto, in primo luogo di noi stessi, delle nostre esigenze profonde, di ciò che ci fa stare bene e cosa ci nuoce. La respirazione invece diventa fondamentale per lasciare andare, per liberarsi e rimettere in moto le energie stagnanti. Gli esercizi di respirazione sono una pratica estremamente antica, di più di mille anni. Questi esercizi, spesso insegnati nella pratica yogica, influenzano significativamente il corpo umano. 
Vi propongo due esercizi che vi aiuteranno a sviluppare maggiore armonia e a detossificare l’organismo dalle sostanze chimiche nocive, causate dal fumo. Gli esercizi vengono eseguiti in modo molto semplice, potendo svolgerne alcuni ogni mattina e durante il giorno. 
Praticando questi esercizi, probabilmente, diminuirà anche il forte desiderio di fumare. 

yoursmokeingEsercizio numero 1:

Quando si sente forte il desiderio di fumare, uscire per prendere un po’ d’aria fresca e rilassarsi. Inspirate profondamente e trattenere il respiro per 5 secondi e poi espirate lentamente. Ripetere questo esercizio 10 volte. Al termine di questo esercizio si potrebbe sentire un leggero capogiro. Il risultato principale è che il desiderio di fumo lentamente, ma inesorabilmente, svanisce. 

Esercizio numero 2: 

Inspirare lentamente attraverso il naso e poi espirare po ‘più velocemente. Immaginare di essere una locomotiva a vapore renderà questo esercizio non solo più efficiente, ma sicuramente più divertente. Iniziare lentamente e dopo un po’ aumentare il ritmo. Fare un ciclo di 30 inspirazioni ed espirazioni. Dopo ogni ciclo fare una pausa di 1 minuto. Per vedere i risultati, ripetete questo esercizio 5-6 volte. Progressivamente, si inizierà a pensare altre cose piuttosto che fumare. Fonte: www.healthyfoodhouse.com

 

Torna agli altri articoli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.